mercoledì 15 ottobre 2014

Parlamentari del M5S spalano fango a Genova? Sì, no, forse.

Come noto, la notte di giovedì 9 ottobre 2014, a seguito di fortissime piogge (e scarsa prevenzione idrogeologica), Genova è stata sommersa per l'ennesima volta.

C'è stata una fortissima mobilitazione soprattutto da parte dei giovani, che grazie anche ai social network (che ogni tanto possono essere usati bene) sono riusciti a coordinarsi molto bene. Al Museo della Scienza c'erano molti ragazzi coinvolti nel gruppo di «Italia Unita per la Scienza» che cercavano di salvare il salvabile.

Ieri, 14 Ottobre, dopo cinque giorni dagli eventi, si è presentato Beppe Grillo (è di Genova, lo ricordo). Voglio sorvolare sulle polemiche riguardanti il suo servizio d'ordine (ricordo quando diceva che i politici non dovrebbero avere paura di stare con il loro popolo), il pregiudicato che gli stava accanto, le botte ai giornalisti che volevano fare i giornalisti, l'invito a versare soldi sul suo conto corrente e così via. Non voglio neanche stare qui a questionare se quella sia stata o meno una comparsata di sapore propagandistico (ci sta pure, lo fanno tutti, ma lui non era quello diverso dagli altri?).

Grillo, di fronte alle proteste di molti di questi ragazzi che lo invitavano a spalare, ha risposto così:

«I nostri parlamentari?
Sono distribuiti nelle zone della città»

La fonte linkabile è questa: http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/14/alluvione-genova-grillo-contestato-vieni-a-spalare-lui-siamo-dalla-stessa-parte/1154630/

In televisione però la frase era un po' diversa:

«TUTTI a spalare erano loro!
TUTTI a spalare!
Siamo dalla stessa parte!»


Da YouTube

Il messaggio che passa è dunque che i parlamentari del M5S sono tutti impegnati a spalare. Evviva! Evviva! Ma dove erano?

Nello stesso articolo del Fatto Quotidiano c'è un elenco di parlamentari certi che erano presenti:
  • Sara Paglini
  • Vincenzo Santangelo
  • Matteo Mantero
  • Sergio Battelli
  • Simone Valente
  • Massimiliano Bernini
  • Alberto Airola
Sono stati inquadrati in un servizio televisivo: erano tutti insieme, nello stesso punto, poco distribuiti. Erano sette. Un po' pochini per un movimento che, tra Senato e Camera, ha attualmente in Parlamento 143 cittadini.

Se è vero quello che ha detto Grillo, allora, gli altri parlamentari dovevano essere in giro per Genova a spalare. Ma è davvero così?

Per la maggior parte di loro la risposta è ovvia: erano in Parlamento, dove si celebrava l'ennesima votazione (a vuoto) a camere riunite per l'elezione dei membri laici del CSM.

Questo è il verbale della seduta, con l'elenco dei presenti votanti e dei parlamentari in missione: http://documenti.camera.it/leg17/resoconti/sedutaComune/pdf/sed0019/leg.17.sedutaComune.sed0019.data20141014.pdf

La seduta è durata dalle ore 11:00 alle ore 14:50 ed è ripresa in serata, quindi è difficile che un intero gruppo di deputati impegnati in seduta possano aver votato, essere usciti dall'aula, saliti su un treno o un aereo, arrivati a Genova, essersi messi a spalare abbastanza da poter essere stati ripresi in piena luce dalle telecamere.

Infatti, i nomi citati nell'articolo risultano tutti ASSENTI in Parlamento.

Quindi, gli assenti del M5S alle votazioni del 14 ottobre sono il numero MASSIMO di spalatori possibili.

E quanti sono gli assenti?
  • Questi sono i deputati: http://www.camera.it/leg17/217?idlegislatura=17&idGruppo=1612&idGruppoMisto=&tipoVis=
  • Questi sono i senatori: http://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/Gruppi/00000071.htm
Ho fatto un po' di conti, e questo è il risultato:

Assenti M5S Camera e Senato

Gli assenti erano quindi trentatré. Sette sono quelli già citati, quindi ne rimangono 33-7=26 distribuiti nelle zone della città.

Si passa allora da«Tutti a spalare erano!» a «Un quarto dei nostri parlamentari a spalare erano!». È tutta un'altra cosa, no?

Ma davvero gli altri ventisei erano a spalare? Secondo La Stampa non dovevano esserci neanche quei sette. Il giorno prima era uscito questo articolo che segnalava tensioni tra il meetup di Genova e l'annunciata invasione dei parlamentari grillini nel capoluogo ligure.

Qualcuno li ha avvistati a Genova o altrove? Ecco l'elenco:

Deputati

  • ALBERTI Ferdinando
  • BALDASSARRE Marco
  • BERNINI Paolo
  • BRESCIA Giuseppe
  • CARINELLI Paola
  • CECCONI Andrea
  • D'AMBROSIO Giuseppe
  • D'UVA Francesco
  • DADONE Fabiana
  • DAGA Federica
  • DALL'OSSO Matteo
  • FRACCARO Riccardo
  • PESCO Daniele
  • PETRAROLI Cosimo
  • PINNA Paola
  • PISANO Girolamo
  • SEGONI Samuele
  • VILLAROSA Alessio Mattia

Senatori

  • Blundo Rosetta Enza
  • Bottici Laura
  • Donno Daniela
  • Mangili Giovanna
  • Martelli Carlo
  • Marton Bruno
  • Petrocelli Vito Rosario
  • Taverna Paola
Fatemi sapere. Siamo tutti in pensiero.


(LeFou!)

UPDATE 15/01/2014: grazie ai lettori per aver segnalato un errore di calcolo ed aver fatto presente che Grillo aveva parlato di «TUTTI» i parlamentari. Aggiunto video e corretto il tiro del post.

15 commenti:

  1. Piccola pignola precisazione: 33-7=26 ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le precisazioni non sono mai pignole. Corretto. L'elenco è esattamente di 26 persone. Ora possiamo proseguire la giornata.

      Elimina
  2. Molti parlamentari hanno precisato che andranno a Genova a turno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortunelli quelli il cui turno arriverà quando i genovesi avranno già finito di pulire. ¬_¬

      Elimina
    2. Fortunati si! Ma tanto se uno ci va, vuole strumentalizzare la situazione, se non ci va, se ne frega della sua città. A roma si dice: " 'ndo casco casco, casco male"

      Elimina
  3. ma chi ha mai parlato di tutti i parlamentari ????

    RispondiElimina
  4. Grillo ha detto chiaramente "Tutti" al TG, ma si sa che il suo mondo è fantasia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovato. Articolo corretto, grazie mille.

      Elimina
  5. Fondamentale perdere ore di tempo per compilare grafici che stabiliscano quanti parlamentari cinequestelle erano in bagno alle ore 13 del 14 ottobre, invece che in soggiorno come avevano dichiarato di essere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I politici non si possono più permettere di mentire. Dopo dieci secondi lo scoprono ed è tutto pubblico.
      Lo dice(va) Grillo.

      Elimina
    2. Questo sarà uno di quei casi, no? Evidentemente Grillo aveva ragione

      Elimina
    3. Ma Grillo smentisce quello che ha detto prima lei stesso.
      Se ne è reso conto?

      Elimina
  6. So che è un argomento un po' vecchio ma non so perchè né come, sono capitato da queste parti, e mi è venuto spontaneo da chiedere quanti parlamentari del PD, quanti di Forza Italia, quanti di NCD e quanti di Scelta civica fossero presenti a spalare, insieme a quegli scioperati del movimento 5 stelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno ha fatto la passerella, il PD ha dichiarato di aver lavorato anche con i propri ministri e quelli dell'NCD (Forza Italia non so) continuamente durante l'emergenza, e chi ha aiutato (se l'ha fatto) non ha sbandierato la propria presenza.
      Il punto non è chi sia andato a spalare fango o ad aiutare.
      Il punto è dire le bugie.

      Elimina

Non lasciare commenti che non sopporteresti di ricevere. E comunque sono accettate critiche ma non offese.